Ultima modifica: 28 Maggio 2019

Monitoraggio Piano di Miglioramento

Il Piano di Miglioramento triennale 2014-2018 ha raggiunto gli obiettivi prefissati. In particolare, nell’a.s. 2017/18 può dirsi pienamente raggiunto l’obiettivo di ridurre l’abbandono scolastico, ridotto a zero in tutte le classi.

Diminuzione dell’abbandono scolastico: tavola 2.1.b del RAV
RAV Classe I  % Classe II Classe III Classe IV Classe V
2014/15 0,5 0,0 0,7 2,9 0,0
2015/16 7,2 2,0 4,7 0,8 2,0
2016/17 0,0 0,8 0,7 0,0 0,0
2017/18 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0

Quanto all’obiettivo di monitorare gli Esiti a distanza degli ex alunni del Liceo Bellini, si osserva che  la percentuale di diplomati al Liceo Bellini che si immatricolano all’università è superiore alla media di Novara, della regione Piemonte e della media nazionale sia per l’a.a. 2015/16 (69,9%), sia per l’a.a. 2016/17 (68,8%).

Diplomati nell’a.s.2014-15 che si sono

immatricolati nell’a.a. 2015-16

Diplomati nell’a.s.2015-16 che si sono

immatricolati nell’a.a. 2016-17

% %
NOPM010005 69,9 68,8
NOVARA 50,1 50,0
PIEMONTE 44,4 43,4
ITALIA 40,0 39,9

Nel primo anno di Università i diplomati del Liceo Bellini immatricolati nel 2014/15 conseguivano più della metà dei CFU, con maggior successo nelle aree sanitaria (57,1%), sociale (67,5%) e umanistica (71,4%), mentre solo il 33% degli studenti in area scientifica conseguiva analogo risultato. Il dato risulta in miglioramento rispetto all’anno precedente (immatricolati 2013/14) per le aree scientifica (22), sociale (62,9) e umanistica (70,4).

2.4.c.1  Diplomati  nell’a.s.  2013/2014  entrati nel  sistema  universitario  nell’a.a.  2014/2015,  per  macro  area e  per  classi  di  Credito  Formativo  Universitario  acquisito  nel  Primo  Anno    Valori  percentuali
Sanitaria Scientifica Sociale Umanistica
Macro  Area più  della  metà

dei  CFU  (%)

meno  della

metà  dei  CFU

(%)

Nessun  CFU

(%)

più  della  metà

dei  CFU  (%)

meno  della

metà  dei  CFU

(%)

Nessun  CFU

(%)

più  della  metà

dei  CFU  (%)

meno  della

metà  dei  CFU

(%)

Nessun  CFU

(%)

più  della  metà

dei  CFU  (%)

meno  della

metà  dei  CFU

(%)

Nessun CFU

(%)

NOPM010005 57,1 28,6 14,3 33,3 33,3 33,3 67,5 17,5 15,0 71,4 14,3 14,3
–  Benchmark*
NOVARA 71,8 21,4 6,9 64,4 21,3 14,3 67,0 19,7 13,3 74,8 16,1 9,2
PIEMONTE 78,1 17,3 4,6 56,1 25,2 18,7 66,9 19,4 13,7 66,2 18,6 15,2
Italia 74,7 19,8 5,6 55,5 27,7 16,8 64,9 20,7 14,4 68,4 18,1 13,5

Nel secondo anno di Università (anno accademico 2015/16)  i diplomati del Liceo Bellini immatricolati nel 2014/15 che conseguivano più della metà dei CFU erano per il 71,4% studenti dell’area sanitaria, per il 70% dell’area sociale, 67,9% dell’area umanistica;  solo il 33% degli studenti in area scientifica conseguiva più della metà dei CFU.

2.4.c.2  Diplomati  nell’a.s.  2013/2014 entrati  nel  sistema  universitario  nell’a.a.  2014/2015,  per  macro  area  e  per  classi  di  Credito  Formativo  Universitario  acquisito  nel  Secondo  Anno    Valori  percentuali
Sanitaria Scientifica Sociale Umanistica
Macro  Area più  della  metà

dei  CFU  (%)

meno  della

metà  dei  CFU

(%)

Nessun  CFU

(%)

più  della  metà

dei  CFU  (%)

meno  della

metà  dei  CFU

(%)

Nessun  CFU

(%)

più  della  metà

dei  CFU  (%)

meno  della

metà  dei  CFU

(%)

Nessun  CFU

(%)

più  della  metà

dei  CFU  (%)

meno  della

metà  dei  CFU

(%)

Nessun CFU

(%)

NOPM010005 71,4 0,0 28,6 33,3 0,0 66,7 70,0 5,0 25,0 67,9 14,3 17,9
–  Benchmark*
NOVARA 66,4 13,0 20,6 60,7 14,5 24,8 66,6 9,9 23,5 71,1 9,2 19,7
PIEMONTE 75,7 12,0 12,3 58,5 15,4 26,1 66,1 12,6 21,2 65,5 12,4 22,0
Italia 69,2 17,1 13,6 55,5 18,2 26,2 61,8 14,6 23,6 65,7 12,2 22,1

Rispetto agli obiettivi di processo indicati nel Piano di Miglioramento 2018, che si propone un miglioramento nell’area dell’Inclusione e differenziazione, si sta perseguendo una maggiore continuità didattica e un potenziamento del settore del sostegno, grazie all’incremento dell’organico di diritto dei docenti di sostegno. Si è definito inoltre un articolato protocollo di accoglienza degli alunni DVA, che viene regolarmente applicato; grazie ad una declinazione più ricca e dettagliata del Piano per l’inclusività e ad un coinvolgimento maggiore degli specialisti di riferimento nel Gruppo di lavoro operativo di istituto si intende offrire una più piena realizzazione delle potenzialità degli alunni e garantire condizioni di lavoro più efficaci ai docenti curricolari.

Il miglioramento nell’area Continuità e orientamento si è avviato con la progettazione del Summer camp estivo 2019.